titanic

Titanic. Dal cantiere all’oceano

23.00 

Il 14 aprile 2012 ricorre il centenario del più famoso disastro navale di tutti i tempi, quello del transatlantico britannico Titanic. Gaetano Anania, con questa sua prima pubblicazione, ha voluto ricordare da un lato le vittime del naufragio e, dall’altro, tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questa nave entrata nella leggenda.

Descrizione prodotto

Il 14 aprile 2012 ricorre il centenario del più famoso disastro navale di tutti i tempi, quello del transatlantico britannico Titanic. Gaetano Anania, con questa sua prima pubblicazione, ha voluto ricordare da un lato le vittime del naufragio e, dall’altro, tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questa nave entrata nella leggenda. L’autore racconta la vicenda del Titanic da una prospettiva inedita, attraverso le pagine del diario di William Walsh. Walsh è uno studente di ingegneria navale della Royal Belfast Academical Institution, la stessa dove studiò Thomas Andrews, uno dei progettisti del Titanic. Appassionato di navi e cittadino di Belfast, si fa conquistare dall’evento dell’epoca: la costruzione delle navi di classe Olympic, una vetrina di fronte al mondo per la sua città e per tutto il popolo irlandese, su cui si concentra l’attenzione dell’opinione pubblica internazionale. Walsh vuole osservare da vicino la costruzione dell’Olympic e del Titanic, perché la reputa un’occasione conoscitiva unica, poiché futuro ingegnere navale. Grazie all’aiuto di Patrick Pitt, un suo amico scaldachiodi dei cantieri Harland & Wolff, riesce a trascorrere numerose ore all’ombra dei due giganti. Prende appunti giornalmente per poi aggiornare il diario di sera facendo il resoconto di quanto visto in cantiere. Walsh diventa rappresentativo dell’intera cittadinanza di Belfast, trasmettendo al lettore la sua grande curiosità ed impazienza per il definitivo completamento delle navi. Conoscerà poi Thomas Andrews, che gli farà da cicerone, accumulando grandi competenze, ma mantenendo sempre una posizione razionale nei confronti delle navi gemelle, che sa non essere inaffondabili. Per un “fortunato” caso del destino, Walsh riuscirà anche ad imbarcarsi sul Titanic per il viaggio inaugurale e lì comincerà una grande avventura esplorativa all’interno della nave. La notte del 14 aprile 1912 smetterà di aggiornare il suo diario, insospettito da un’improvvisa vibrazione della nave. In breve tempo scoprirà che il Titanic è destinato ad affondare, e con esso, anche il suo mondo interiore.

Autore: Gaetano Anania
Edizioni: Luglio editore
Anno: 2012
Pagine: 208
Numero illustrazioni: 130
Stampa interno: Bianco e nero, colore
ISBN: 88 96940 723

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Titanic. Dal cantiere all’oceano”