Stanze d’albergo

10.00 

Luoghi e situazioni, in albergo come nella vita, che accolgono le nostre esistenze e che sappiamo dover comunque abbandonare presto. Ma la ricerca di se stessi/e è alla fine una scoperta e un dono.

Descrizione

Stanze_d_albergoSe già le poesie di «Tra le dita» si ricollegavano «idealmente, e non solo, alla grande Saffo, innamorata delle donne», in questa seconda raccolta dal titolo “Stanze d’albergo” Angela Siciliano continua ad osservare il precario vivere di chi non si accontenta di un unico punto di vista.

«Permane una certa leggerezza, quella di sapere in che luogo stiamo giocando, di lasciarci andare, sorprendere, rimanere dentro al gioco della vita, con tutti i suoi rischi.»»
Mary Barbara Tolusso

«Angela Siciliano ha il dono della sintesi, non priva del guizzo arguto, della freccia ironica, e la capacità di racchiudere il senso delle cose in una manciata di versi, preziosissimi, da leggere e da ricordare.»
Luca Benassi

«Luoghi e situazioni, in albergo come nella vita, che accolgono le nostre esistenze e che sappiamo dover comunque abbandonare presto. Ma la ricerca di se stessi/e è alla fine una scoperta e un dono.»
Giacomo Deperu- Arcigay Friuli Nuovi Passi

Angela Siciliano è nata in Belgio nel 1957 da una famiglia di emigrati. Un po’ per curiosità e un po’ per inquietudine ha vissuto in varie zone d’Italia e in Germania (allora Ovest). Dopo diversi anni trascorsi in Danimarca è tornata a Trieste dove lavora nel sociale. Il parere positivo di Dacia Maraini su una raccolta di sue poesie rimasta inedita (ca. nel 1986) l’ha incoraggiata a coltivare l’interesse per la scrittura e la lettura. Nel 1989 ha vinto, con la poesia “Tra una città e l’altra”, la prima edizione del Premio Donna-Poesia del Centro Femminista Internazionale di Roma. Nel 2000 ha vinto la quarta edizione del Premio Donne, Eros… e altre donne dell’ Associazione Green Tomatoes di Torino, con la poesia “La cuoca ginevrina”. Nel 2008 ha pubblicato il romanzo “Quando l’amore non basta” (Gingko Edizioni). Nel 2012 è uscita la raccolta di poesie “Tra le dita” (Franco Puzzo Editore). Sue traduzioni di alcuni testi di poeti danesi contemporanei sono nelle riviste letterarie La clessidra (2013) e Hebenon (2013). Nel 2014 è la volta di “Stanze d’albergo”. Cura un blog personale, letture e riletture.

Pagine: 48
Autore: Angela Siciliano
Editore: Franco Puzzo Editore

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Stanze d’albergo”