Spine di confine. Beni abbandonati e contenzioso

14.50 

Autore: Mauro Manzin
Prefazione: Angelo Ara
Editore: Lint
Anno: 1997
Pagine: 256
Formato: 13×22 cm
ISBN: 9788881900077

Descrizione

Spine di confine
Spine di confine
Beni abbandonati e contenzioso tra Italia e Slovenia 1991-1997
di Mauro Manzin

«La dissoluzione della Jugoslavia ha riproposto ferite mai cicatrizzate lungo il confine orientale. Su un piano internazionale al rapporto con Belgrado si è sostituito quello con due tra gli Stati successori della Jugoslavia, Slovenia e Croazia.
A questa nuova fase della questione giuliana, vista nella prospettiva dei rapporti italo-sloveni, è dedicato questo agile libro di Mauro Manzin, cronaca per la vicinanza degli avvenimenti seguiti nella loro immediatezza e quotidianità, ma insieme storia per la ricchezza della documentazione e la tensione interpretativa e diplomatica.» (dalla Prefazione di Angelo Ara)

Mauro Manzin (Trieste 1960), laureato in Lettere, è giornalista professionista, attualmente redattore del quotidiano “Il Piccolo” (Gruppo Espresso). È stato inviato durante la guerra nella ex Jugoslavia e si occupa in particolare di temi dell’area balcanica.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Spine di confine. Beni abbandonati e contenzioso”

Ti potrebbe interessare…