ketterl

Ho servito l’Imperatore d’Austria. I ricordi del cameriere di Francesco Giuseppe

20.00 

Autore: Eugen Ketterl
Pagine: 264
Prezzo: 20.00

Descrizione prodotto

Per vent’anni è stato l’ombra di Francesco Giuseppe, Imperatore d’Austria e Re d’Ungheria. L’ha servito 24 ore su 24 seguendolo da quando si svegliava (alle 3.30 del mattino) a quando si ritirava (tra le 20 e le 20.30). E di notte dormiva nella stanza accanto pronto ad intervenire in caso di necessità.
Il Leibkammerdiener (cameriere personale) Eugen Ketterl era un uomo buono, che sentiva il peso delle sue responsabilità e voleva svolgere al meglio il suo lavoro, tanto che negli anni aveva instaurato con l’Imperatore un rapporto veramente speciale. È a lui che Francesco Giuseppe confida: “Quelli che vogliono la guerra non hanno la più pallida idea di cosa sia una guerra”; e ancora, poche ore prima di morire: “Era ora che succedesse”. Per questa sua posizione privilegiata (dirigeva una quindicina di persone e rispondeva solo al sovrano) era molto invidiato e temuto da quanti lavoravano nei palazzi imperiali.
Così Ketterl ricorda il “suo” Francesco Giuseppe: “L’imperatore era con noi tutti molto bonario e straordinariamente cortese. Non ordinava mai, ma chiedeva sempre per favore, ringraziando per ogni servizio prestato, anche quando, per esempio, gli veniva portato soltanto un bicchiere d’acqua”.

 

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Ho servito l’Imperatore d’Austria. I ricordi del cameriere di Francesco Giuseppe”