Muggia al quadrato

18.00 

Raccontare una città, con le sue abitudini e la sua gente, non è mai un’impresa facile. Ma, come qualcuno ha detto, un fotografo ha una meravigliosa opportunità: portare nel futuro, con un gesto, un attimo del presente.

Descrizione

Eccomi qui, in un’altra nuova avventura… in questo piccolo e antico porto che mi accoglie spesso come navigatrice abituale, ma non per questo meno attratta o curiosa di un turista che qui mette piede per la prima volta. A Muggia ho trovato luci, colori e particolari di pomeriggi invernali, tersi e frizzanti, di serate estive, allegre e musicali, e di piccoli momenti, quotidiani, ma non per questo scontati o banali. Tutto ciò mi ha accompagnato alla ricerca di angoli vecchi, nuovi, disabitati, scrostati, ridipinti, talvolta malconci, ma comunque pieni di vita -presente o passata- tutta da scoprire. La mia altro non è che un’insolita, ma normale passeggiata che inizia di prima mattina tra i piccoli gesti rituali del porto, per addentrarsi poi nel centro attraverso la Piazza ed i saliscendi di ruvido selciato, tra la biancheria stesa ad asciugare e qualche bici lasciata qua e là, per poi strizzare un occhio a Porto San Rocco e concludersi con le luci e gli incontri della sera, festosi, davanti ad una birra o ad una tv accesa, o silenziosi e solitari tra le vie che stanno già dormendo. Raccontare una città, con le sue abitudini e la sua gente, non è mai un’impresa facile. Ma, come qualcuno ha detto, un fotografo ha una meravigliosa opportunità: portare nel futuro, con un gesto, un attimo del presente. Questo attimo, quando nasce, è soltanto suo: un momento che nessun altro sente o riesce a cogliere così come lo vedono i suoi occhi e la sua immaginazione. La sua interpretazione, bella o brutta che sia, sarà sempre e comunque unica.

Roberta Radini

Autore: Roberta Radini
Edizioni: Luglio editore
Anno: 2008
Formato: 21×21 cm.
Pagine: 96
Stampa interno: bianco e nero
Lingua: italiano
ISBN: 88 89153 383

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Muggia al quadrato”