Lettere triestine

12.00 

Autore: Scipio Slataper
Editore: Historica
Anno: 2018
Pagine: 81
ISBN: 9788898870473

Descrizione

Lettere triestine
Lettere triestine
di Scipio Slataper

Le Lettere triestine sono una serie di cinque articoli pubblicati sulla rivista “La Voce” tra il febbraio e il settembre del 1909. In questi scritti, con un linguaggio spesso ironico, Slataper analizza la situazione culturale della Trieste dei primi del Novecento, che agli occhi dello scrittore si presentava senza «tradizioni e mezzi di coltura». Le “lettere” in quegli anni provocarono accesi dibattiti e suscitarono profonda indignazione tra i membri della classe dirigente triestina, che accusarono lo scrittore di filoslavismo e di tradimento nei confronti della causa dell’italianità di Trieste. In realtà, con le sue “lettere” Slataper cercò di liberare la città da quella che all’epoca era divenuta una vera e propria “sindrome identitaria” e di restituirle le sue origini più autentiche.

Scipio Slataper (1888 – 1915) è stato uno scrittore e militare italiano, fra i più noti nella storia let-teraria di Trieste. Entrato in contatto negli anni univer-sitari con i giovani letterati italiani che ruotavano attorno alla rivista “La Voce”, fondata da Giuseppe Prezzolini, vi collaborò assiduamente, pubblicando numerosi articoli. La sua opera più conosciuta è Il mio Carso, pubblicato nel 1912, l’unico romanzo della sua breve carriera, interrotta prematuramente dalla Prima guerra mondiale.

Ti potrebbe interessare…

No comments yet.

Lascia un commento