allegratrieste

L’allegra Trieste dei nostri nonni

10.00 

Edoardo Borghi e i suoi amici furono protagonisti di una società dove uomini e donne affrontavano le vita con coraggio ed ottimismo. Anche oltre i confini Trieste era conosciuta – e lo riscontriamo nelle cronache dell’epoca – come una città particolare per la laboriosità, la vivacità, l’apertura della sua gente.

Descrizione prodotto

allegratriesteEdoardo Borghi: il suo tempo, le sue canzoni

Voglio qui ricordare alcuni personaggi vissuti a cavallo dell’800-900, che attivi, onesti, lavoratori – molti dei quali impegnati nell’economia cittadina – seppero anche dispensare buon umore ed allegria, un’allegria pulita e stimolante. Edoardo Borghi e i suoi amici furono protagonisti di una società dove uomini e donne affrontavano le vita con coraggio ed ottimismo. Anche oltre i confini Trieste era conosciuta – e lo riscontriamo nelle cronache dell’epoca – come una città particolare per la laboriosità, la vivacità, l’apertura della sua gente. Pure non per tutti la vita era facile. Anche allora c’erano miseria e malattie, ma si reagiva, ci si rimboccava le maniche e… si cantava. La città era piena di musica, cantavano le sessolotte, gli arsenalotti, le domestiche passeggiando la domenica su e giù per l’Acquedotto, cantavano i borghesi accompagnandosi con il pianoforte o con il mandolino. Nelle strade si sentivano le musiche degli organetti, delle suonatrici d’arpa venute della Boemia, dei “ludri” con i loro pifferi e le loro cornamuse, dei suonatori di fisarmonica, mentre nei caffè si esibivano le orchestrine. Cari concittadini, sull’esempio dei nostri nonni vogliamo ritrovare la città attiva e brillante di un tempo? Vogliamo dimenticare la grigia filosofia del “no se pol” ed adottare quella del “se pol”? Me lo auguro con tutto il cuore!

Autore: Laura Borghi Mestroni
Editore: Luglio editore
Anno: 2010
Formato: 12×19 cm
Pagine: 146
ISBN: 88 96940 600

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’allegra Trieste dei nostri nonni”