Juventus-Triestina. Le partite della storia

15.00 

Se c’è un periodo nella storia della Juventus che va indicato come il più prestigioso, è sicuramente quello legato ai cinque scudetti consecutivi. Impresa mai più ripetuta da altri, e che noi giuliani sentiamo come un po’ nostra, per quei due fratelli fiumani, Mario e Nini Varglien, che vi hanno dato non lieve contributo, nel quinquennio 1930-35.

Descrizione

Se c’è un periodo nella storia della Juventus che va indicato come il più prestigioso, è sicuramente quello legato ai cinque scudetti consecutivi. Impresa mai più ripetuta da altri, e che noi giuliani sentiamo come un po’ nostra, per quei due fratelli fiumani, Mario e Nini Varglien, che vi hanno dato non lieve contributo, nel quinquennio 1930-35. E nell’ultimo dopoguerra? La Juventus era festeggiata anche a Trieste, perché i suoi tifosi sono sparsi in tutta Italia. Ma quando arrivava allo stadio di Valmaura riempiendolo, non è che sia stata trattata come una ospite: in tredici campionati la Triestina ha ottenuto un bilancio di perfetta parità. Da ricordare lo scambio di giocatori avvenuto negli anni. In epoca più lontana è stato bianconero anche il campione del mondo 1938, l’alabardato Gino Colaussi. Non un “gemellaggio”, ma un filone di stima e di simpatia che ha rafforzato i rapporti fra Triestina e Juventus.

Autore: Dante di Ragogna
Edizioni: Luglio editore
Anno: 2004
Formato: 23×21 cm.
Pagine: 192
Numero illustrazioni: 132
Stampa interno: bianco e nero
Lingua: italiano
ISBN: 88 89153 032

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Juventus-Triestina. Le partite della storia”