Il Caffè Ferrari ai volti di Chiozza

Valutato 4.00 su 5 su base di 1 recensioni
(1 recensione del cliente)

19.50 

“Non si spaventi il lettore – scrive Renato nella ‘Premessa’ – questo non è un manuale di storia e i pochi riferimenti storici hanno l’unico scopo d’inquadrare l’epoca in cui i rispettivi personaggi vissero, procrearono e infine morirono”.

Descrizione

ferrari-340x340Domenico, Vincenzo, Stefano, Edoardo, Romeo e Renato: una saga familiare che in due secoli ha conosciuto il tallone di ferro dello Stato Pontificio, l’autorità degli Asburgo e la dittatura fascista.
“Non si spaventi il lettore – scrive Renato nella ‘Premessa’ – questo non è un manuale di storia e i pochi riferimenti storici hanno l’unico scopo d’inquadrare l’epoca in cui i rispettivi personaggi vissero, procrearono e infine morirono”.
L’arrivo a Trieste segna una svolta nella vita dei Ferrari: il primo sposa una francese, il secondo una mistisangue (madre tirolese, nonna slovena e padre laziale) e il terzo la bellissima figlia di un ebreo veneziano. Il loro destino si incrocia con quello della famiglia Fabiani, di Kobdilj, che Renato ha raccontato ne Il gelso dei Fabiani. Un secolo di pace sul Carso, un romanzo che narra le vicende di Charlotte – l’antenata – e Anton Fabiani quando, all’ombra dell’impero asburgico, sul Carso regnava la pace e fra le persone di stirpe, nazionalità, lingue e ceti diversi s’era creata un’armonica coesistenza.
L’ultimo capitolo de Il Caffè Ferrari ai volti di Chiozza si intitola “Renato e Dani”. L’ha scritto il figlio di Renato, Daniele Carlo Ferrari, che ha inserito anche il diario di un viaggio fatto a Kobdilj nel 1986 assieme al padre.

Autore: Ferrari Renato e Ferrari Daniele Carlo
Edizioni: Mgs Press
Pagine: 320
ISBN: 978-88-89219-64-5

1 recensione per Il Caffè Ferrari ai volti di Chiozza

  1. Valutato 4 su 5

    lettura decisamente interessante!

Aggiungi una recensione