francesco penco fotografo

Francesco Penco fotografo. Il Novecento di Trieste

28.00 

autore: Claudio Ernè
testi di: Claudio Ernè, Paolo Rumiz
anno: 2012
pagine: 208
formato: 27×21 cm
rilegatura: cartonato
ISBN: 9788862870764

Descrizione prodotto

francesco penco fotografoFrancesco Penco fotografo. Il Novecento di Trieste
di Claudio Ernè
con uno scritto di Paolo Rumiz

Dopo il successo della prma edizione pubblicata nel 2009, e da tempo esaurita, ritorna Francesco Penco fotografo. Il Novecento di Trieste, il libro di Claudio Ernè che ha fatto scoprire il talento e l’opera di questo maestro della fotografia. In questa nuova edizione, riveduta e ampliata rispetto alla precedente, si presentano oltre trenta immagini pubblicate per la prima volta. Con la sua macchina fotografica Francesco Penco ha impresso sulla gelatina di migliaia di lastre e pellicole la storia della Trieste di Svevo, Saba e Joyce. Dai fasti commerciali dell’Austria Felix, ai funerali di Francesco Ferdi­nando d’Asburgo assassinato alla vigilia della Prima guerra mondiale; dall’arrivo delle truppe italiane alla prima visita di Mussolini nel 1920; dall’annessione di Trieste al Reich nazista, all’occupazione militare delle truppe di Tito nel maggio 1945, ai nove anni in cui la città fu governata dagli anglo-americani. La prima metà del Novecento è stata magistralmente immortalata da Penco, fotografo che guarda alla storia d’Europa dal punto di vista della città che ne stava al centro: Trieste. La modernità della composizione unita alla capacità di scendere in mezzo alla gente, puntando da vicino il suo obiettivo, fanno di Francesco Penco un fotoreporter in anticipo sui tempi. Un suo scatto è capace di restituire più sfumature, momenti, espressioni di qualsiasi altra testimonianza, per quanto diretta. Guardate due volte queste immagini: al primo sguardo coglierete un tempo, un mondo, ma avvicinando l’occhio alla foto, vi accorgerete di mille particolari capaci di restituire la totalità di un intero universo. Lunghi anni di ricerca di Claudio Ernè nelle botteghe antiquarie del ghetto ebraico di Trieste, da sempre culla di mirabili tesori culturali, hanno permesso di recuperare le lastre fotografiche originali di Penco che dopo un accurato lavoro di restauro e con un’attenta stampa tipografica, compongono un mirabile “album” di immagini e storie.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Francesco Penco fotografo. Il Novecento di Trieste”