Anita Pittoni. Diario 1944-1945

30.00 

Premessa di Maria Teresa Bassa Poropat
Saggio introduttivo di Cristina Benussi
Contributi di: Gabriella Norio, Pietro Spirito e Sergio Vatta
Editore: Bottega Errante Edizioni
Anno: 2017
Pagine: 107
ISBN: 978889936811

Descrizione

Anita Pittoni
Anita Pittoni. Diario 1944-1945
Trieste è una donna: Anita Pittoni (1901-1982) amica di Bragaglia, Pica, del gruppo BBPR, di Gio Ponti, creatrice di moda e di tessuti, ideatrice delle Edizioni dello Zibaldone (pubblicò Svevo, Saba, Giotti, Stuparich) – con il suo sguardo femminile trascrive giornalmente per diversi mesi tra il 1944 e il 1945, le pulsazioni del suo cuore e registra le intermittenze degli umori. Nel suo Diario trovano spazio i sentimenti verso Giani Stuparich, gli incontri con Virgilio Giotti e la moglie Nina, Marcello Mascherini, Federico Righi, Maria Lupieri, Carlotta De Jurco, Quarantotti Gambini. Compaiono, come in una visione onirica, le figure di Lawrence e Katherine Mansfield. Il Diario, ritenuto perduto dopo la sua morte, presenta un’introduzione di Cristina Benussi e saggi di Gabriella Norio, Sergio Vatta, Pietro Spirito e Simone Volpato. Una sezione è dedicata al famoso Centro di Studi Triestini da lei creato che possedeva inediti di Giotti e Saba e di molti scrittori giuliani.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Anita Pittoni. Diario 1944-1945”

Ti potrebbe interessare…